Breve scheda storica del negozio Prochet

(La storia in versione estesa è pubblicata da Maggio 2011 nel volume: Prochet, cristalli e porcellane a Torino da 150 anni. Ed. Celid 48 pg.)

negozio


La storia del negozio Prochet ha inizio nel 1861, quando Michele Robert subentra a Baud e Gaillard, in via dei Buoi 12 (via Monte di Pietà), conduttori dell'attività registrata sulla Guida commerciale di Torino Marzorati Paravia come "fabbricante e negoziante di vetri e cristalli".

Michele Robert, di origine valdese ed ex direttore della Manifattura Reale di vetri e cristalli di Chiusa Pesio, diventa quindi titolare del negozio che conduce per diversi anni da solo. Due fatture rispettivamente una del 1869 e un'altra del 1874 riportano nell'intestazione la denominazione "Magazzino di cristalli e vetri esteri e nazionali".

A partire dal 1876 la Guida Commerciale di Torino riporta delle variazioni: la ditta dapprima è registrata come "Robert, Gabutti e Gay", poi "Robert, Vassallo, Gay e C."

Nel 1896 il negozio si trasferisce nella sede attuale, in via Pietro Micca 6 e negli anni successivi l'attività viene inserita anche nella categoria "Porcellane, majoliche, terraglie".

Nel 1902 riceve lo stemma di Fornitore della Real Casa.

Negli anni venti del Novecento Michele Robert, omonimo nipote del fondatore, vende il negozio ai nipoti Adolfo, Camillo ed Enrico Prochet.

La Guida Paravia riporta la nuova denominazione solo nel 1926, ma probabilmente il cambio di proprietà è precedente di qualche anno. Sempre nel 1926 "i fratelli Prochet, successori di Robert, Gay & C. negozianti di vetrerie, maioliche e porcellane" ricevono lo stemma di fornitori della Real Casa.

I Prochet conducono il negozio fino al 1969, quando gli eredi lo cedono alla famiglia Rolle- Romanisio, tuttora proprietaria del negozio.



Ed ecco Prochet oggi... guarda il video!